Piazza Prešeren

 Prešernov trg si è sviluppata da un incrocio medievale davanti all'ingresso nella città murata. Nel secolo XVII qui fu costruita la chiesa francescana dell'Annunciata, mentre l'incrocio fu trasformato e lastricato appena nella metà del secolo XIX, dopo che furono abbattute le mura cittadine.

Dopo il grande terremoto del 1895 nella piazza sorsero nuovi palazzi borghesi: le case di Frisch e di Seunig all'inizio dell'odierna via Čopova ulica, il palazzo dell'attuale Centralna lekarna (Farmacia centrale), quindi il grande magazzino Urbanc, la casa Hauptmann e trent'anni più tardi il palazzo Mayer. Sull'altra sponda del fiume Ljubljanica, su progetto dell'architetto grazese Leopold Theyer sorsero i palazzi Filipov dvorec e Kresija.

Nel primo decennio del secolo XX fu ristrutturata, in stile Sezession, la casa Hauptmann, e nello stesso periodo fu costruita anche la casa Urbanc, il primo grande magazzino lubianese e uno dei più bei palazzi in stile Sezession della città. Nel periodo tra le due guerre la facciata del grande magazzino Mayer completò la piazza nella sua parte meridionale. Con la realizzazione del Tromostovje (Triplice ponte) di Plečnik la piazza si espanse sull'altra sponda del fiume, ricevendo l'aspetto attuale.

Il monumento a France Prešeren fu inaugurato nell'autunno 1905; è opera dell'architetto Max Fabiani e dello scultore Ivana Zajec. Il monumento raffigura il poeta Prešeren, sopra il quale una musa tiene nella mano un ramoscello di alloro. Da una facciata della vicina via Wolfova ulica guarda simbolicamente nella direzione del poeta il rilievo del suo amore Julija Primic.

Ljubljana

 Prešernov trg si è sviluppata da un incrocio medievale davanti all'ingresso nella città murata. Nel secolo XVII qui fu costruita la chiesa francescana dell'Annunciata, mentre l'incrocio fu trasformato e lastricato appena nella metà del secolo XIX, dopo che furono abbattute le mura cittadine.

Dopo il grande terremoto del 1895 nella piazza sorsero nuovi palazzi borghesi: le case di Frisch e di Seunig all'inizio dell'odierna via Čopova ulica, il palazzo dell'attuale Centralna lekarna (Farmacia centrale), quindi il grande magazzino Urbanc, la casa Hauptmann e trent'anni più tardi il palazzo Mayer. Sull'altra sponda del fiume Ljubljanica, su progetto dell'architetto grazese Leopold Theyer sorsero i palazzi Filipov dvorec e Kresija.

Nel primo decennio del secolo XX fu ristrutturata, in stile Sezession, la casa Hauptmann, e nello stesso periodo fu costruita anche la casa Urbanc, il primo grande magazzino lubianese e uno dei più bei palazzi in stile Sezession della città. Nel periodo tra le due guerre la facciata del grande magazzino Mayer completò la piazza nella sua parte meridionale. Con la realizzazione del Tromostovje (Triplice ponte) di Plečnik la piazza si espanse sull'altra sponda del fiume, ricevendo l'aspetto attuale.

Il monumento a France Prešeren fu inaugurato nell'autunno 1905; è opera dell'architetto Max Fabiani e dello scultore Ivana Zajec. Il monumento raffigura il poeta Prešeren, sopra il quale una musa tiene nella mano un ramoscello di alloro. Da una facciata della vicina via Wolfova ulica guarda simbolicamente nella direzione del poeta il rilievo del suo amore Julija Primic.

Nelle vicinanze 4 / 20

Carica di più Caricamento dei punti vicini in corso