Planinsko polje

Il polje di Planina (Planinsko polje), attraversato dal fiume Unica, è uno dei più famosi e più pittoreschi polje carsici. I prati sui meandri del fiume Unica non parlano soltanto delle innumerevoli specialità naturali, ma anche sul modo di vita della gente di queste parti, adattato al ritmo naturale delle inondazioni.

Ambiente naturale unico e ottima pesca

Grazie alla specifica composizione geologica del suolo il fiume Unica, che sorge all'inizio del polje, nel Cavernone di Planina (Planinska jama), scorre per la superficie impermeabile del polje per quindi perdersi e riaparire vicino a Vrhnika, come fiume Ljubljanica. Il polje è inondado soprattutto d'inverno e nei periodi di grandi precipitazioni.

Il polje di Planina è il punto di contatto di vari corsi d'acqua carsici. Il suo margine è caratterizzato da numerosi inghiottitoi e fonti. La gente ne ha murato alcuni per regolare il deflusso d'acqua. Si sono create cosi le Putickove štirne, un particolare monumento tecnico che porta il nome del noto esploratore del carso Viljem Putick.

Il fiume Unica è un'amata destinazione dei pescatori di tutto il mondo, essendo uno dei migliori fiumi per la pesca con la mosca. Vi vivono diverse specie ittiche, le più comuni sono la trota e il temolo.

Resti dei castelli medievali

Oltre ai fenomeni carsici, alle specialità botaniche e naturali degli altri tipi, l'aspetto del polje di Planina viene definito anche dalle rovine del castello medievale Haasberg, una volta uno dei più bei castelli sloveni, e del Mali grad (Castel piccolo) con la ristrutturata torre di Ravbar.

Mondo sotterraneo del Cavernone di Planina

Accanto alla Torre di Ravbar si trova l'ingresso al Cavernone di Planina che eccelle per le meravigliose concrezioni calcaree. Nella grotta si può vedere anche il proteo (proteus anguinus), particolarità unica del sottosuolo carsico.
La grotta è chiusa per le visite individuali. Le visite in compagnia di guide speleologiche sono possibili previo accordo.

Il polje di Planina (Planinsko polje), attraversato dal fiume Unica, è uno dei più famosi e più pittoreschi polje carsici. I prati sui meandri del fiume Unica non parlano soltanto delle innumerevoli specialità naturali, ma anche sul modo di vita della gente di queste parti, adattato al ritmo naturale delle inondazioni.

Ambiente naturale unico e ottima pesca

Grazie alla specifica composizione geologica del suolo il fiume Unica, che sorge all'inizio del polje, nel Cavernone di Planina (Planinska jama), scorre per la superficie impermeabile del polje per quindi perdersi e riaparire vicino a Vrhnika, come fiume Ljubljanica. Il polje è inondado soprattutto d'inverno e nei periodi di grandi precipitazioni.

Il polje di Planina è il punto di contatto di vari corsi d'acqua carsici. Il suo margine è caratterizzato da numerosi inghiottitoi e fonti. La gente ne ha murato alcuni per regolare il deflusso d'acqua. Si sono create cosi le Putickove štirne, un particolare monumento tecnico che porta il nome del noto esploratore del carso Viljem Putick.

Il fiume Unica è un'amata destinazione dei pescatori di tutto il mondo, essendo uno dei migliori fiumi per la pesca con la mosca. Vi vivono diverse specie ittiche, le più comuni sono la trota e il temolo.

Resti dei castelli medievali

Oltre ai fenomeni carsici, alle specialità botaniche e naturali degli altri tipi, l'aspetto del polje di Planina viene definito anche dalle rovine del castello medievale Haasberg, una volta uno dei più bei castelli sloveni, e del Mali grad (Castel piccolo) con la ristrutturata torre di Ravbar.

Mondo sotterraneo del Cavernone di Planina

Accanto alla Torre di Ravbar si trova l'ingresso al Cavernone di Planina che eccelle per le meravigliose concrezioni calcaree. Nella grotta si può vedere anche il proteo (proteus anguinus), particolarità unica del sottosuolo carsico.
La grotta è chiusa per le visite individuali. Le visite in compagnia di guide speleologiche sono possibili previo accordo.

Note

Prenotazioni delle visite guidate del Cavernone di Planina: Jamarsko društvo Planina (circolo speleologico), sig. Zvone Samsa, tel. +386(0)41 338 696, +386 (0)5 756 52 42, e-mail zvone.samsa@studioproteus.si

Nelle vicinanze 4 / 20

Carica di più Caricamento dei punti vicini in corso